Una riflessione sulla laicità

Stamattina ho riflettuto sulla Laicità.

Il significato di questa parola non è scandaloso come fanno credere i mass media, anzi è una delle parole più belle che abbiamo dell’italiano, secondo me.

lài|co
agg., s.m.
AU
1 agg., s.m., che, chi non appartiene al clero; che, chi non ha alcun grado nella gerarchia della Chiesa cattolica
2 agg., che non dipende dal clero; che è formato da persone appartenenti allo stato laicale: associazione, confraternita laica
3 s.m., religioso non ordinato sacerdote, che all’interno di una comunità monastica svolge spec. attività manuali e profane; anche agg.: frate, fratello l.
4 agg., improntato, ispirato ai principi e agli ideali del laicismo: pensiero l., istituzioni laiche, istruzione laica | agg., s.m., che, chi condivide gli ideali del laicismo; che, chi auspica l’autonomia da qualsiasi forma di ingerenza ecclesiastica: intellettuali laici, dibattito tra laici e clericali
5 agg., estens., di gruppo, movimento e sim., che dichiara programmaticamente la propria autonomia rispetto a qualsiasi dogmatismo ideologico: partiti laici, nello schieramento politico italiano, ciascuno dei partiti che si definiscono programmaticamente autonomi sia dal dogmatismo cattolico sia da quello marxista; polo l., quello formato da tali partiti | agg., s.m., che, chi rifiuta di uniformarsi rigidamente e in modo acritico a un’ideologia: pensatore l., un membro l. del partito

Fonte: http://old.demauroparavia.it/61809

In realtà, attorno a questo aggettivo si è costruito, e si sta costruendo tutt’ora, una impalcatura terroristica ed utilitaristica con l’unico scopo di aggiungere un nuovo lemma nel vocabolario dell’italiano medio che vuole fortissimamente avere un’etichetta per tutto ciò che lo circonda.

Laicità è una parola meravigliosa che rappresenta la vita libera da pregiudizi politici e religiosi, è una parola utopistica  se vogliamo, perchè nessuno può pretendere di essere libero da tutte le idee che lo circondano, ma comunque tenta di farlo. Rappresenta la speranza che, le persone che si dichiarano laiche prendano decisioni per il bene di tutti, non solo del loro gruppo preferenziale di appartenenza.

La parola “laico” rappresenta tutti gli uomini e le donne che si rifiutano di accettare idee standardizzate e si fanno domande; rappresenta l’intenzione di garantire anche a chi la pensa diversamente da te o da me, una vita serena e con le stesse opportunità che toccano a noi; laico non è una persona che non crede in nulla. La coscienza di ogni individuo è personale e va rispettata, non è un “nulla” solamente perchè non è ammantata di fulgore filosofico; essere laico vuol dire avere più insicurezze, perchè nulla di ciò che hai intorno rappresenta una risposta universale; vuol dire avere una coscienza sociale che non vuole scendere a patti con gli ideologismi ma che ricerca il bene in ciò che fa.

Forse laico vuol dire sognatore, ma io sogno ad occhi aperti.

Elly



Annunci

2 thoughts on “Una riflessione sulla laicità

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...