Rifatevi gli occhi

Io ho sempre avuto il terrore delle operazioni chirurgiche, delle siringhe e delle degenze lontana da casa, quindi ho tentato di stare il più bene possibile. Quando avevo 8 anni mi hanno operato di appendicite e quando ripenso ai giorni in ospedale (e pensare che dovevo essere al mare… era luglio… ah!) non posso che associarli ad una tristezza ed a una solitudine senza pari.

Oggi, ascoltando distrattamente un programma in tv, mentre facevo zapping tentando di individuare un telegiornale, ho sentito che sempre più ragazze under 18 vogliono rifarsi il seno/il naso/gli occhi. Nello specifico tendono a volere raggiungere l’ideale di bellezza classica, da copertina patinata, e la maggior parte dei genitori le accontenta (in questa massa ci sono anche maschi, tengo a precisare) senza battere ciglio.

concorso di bellezza femminile

concorso di bellezza femminile

Dato che dal mio punto di vista ognuno è liberissimo di scegliere la propria strada, non mi sento di entrare nel merito di un giudizio etico e morale; mi sono chiesta, però, se la bellezza esteriore, quella ricercata da molte donne e uomini che ricorrono alla chirurgia (non solo gli adolescenti), e quella mostrata dai concorsi di bellezza non siano il più puro ed assoluto caso di “bellezza pornografica”. Pornografia intesa, in questo caso,  nell’unica accezione di “godimento visivo” non come sollazzo individuale. Mi chiedo, cioè, se la mera osservazione di corpi perfetti  sopra ad una passerella o dalle pagine dei giornaletti settimanali non sia una forma di distacco dalla realtà: le donne e gli uomini non parlano dalle pagine e, di certo non è richiesto un esame di Q.I. per le miss ed i mr., quindi non è possibile che questa ricerca spasmodica della perfezione esteriore e l’assoluzione che se ne dà attraverso la stampa “rosa” ed i concorsi estetici televisivi, non siano una sorta di “sfruttamento della pornografia”? Dopotutto anche l’estetica filosofica era costantemente alla ricerca della perfezione esteriore (ed interiore), sempre in evoluzione, senza bastare mai a se stessa… come si può pretendere di migliorare continuamente le proprie doti? Nessuno riuscirà mai ad essere perfetto, e se arrivasse ad ottenere la propria forma ideale non durerebbe… panta rei, tutto scorre (e cambia)!

Elly

Annunci

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...