Bambini di oggi

Vorrei puntare l’attenzione sui bambini di oggi. Sembra che, ultimamente ovunque mi trovi, i bembini nel raggio di 50 metri si sentano in dovere di cominciare a fare i capricci. Niente di male, sono bambini. Il problema si pone quando i genitori dei suddetti non fanno assolutamente nulla per fermarli: questi amabili pargoli si trasformano in goblin e il padre e la madre si limitano a fissarli per qualche istante, chiedere gentilmente di smetterla e tornare a fare esattamente quello che stavano facendo prima.

Ora, la psicologia e la pedagogia ci insegnano che con la violenza non si risolve nulla.

Ok.

Cosa facciamo allora?

un esempio di bambino posseduto, by Elly

un esempio di bambino posseduto, by Elly

Solitamente io mi dileguo il prima possibile ma capita, a volte, che la necessità richieda la mia presenza lì, proprio lì, dove il goblin bavoso ha deciso di piantare la grana.

Secondo me non è normale che i genitori non facciano nulla. Almeno un tempo si vergognavano del casino prodotto dalle loro creature e li facevano smettere; adesso no, adesso pretendono che siano i bambini stessi ad autoregolamentarsi. “E’ solo un capriccio, non ascoltarlo” “eeeh, vedrai che quando si stanca, smette”.

E io? Quando mi stanco IO cosa succede?

Credo che i genitori di oggi farebbero bene a documentarsi molto bene prima di procreare, c’è gente che non è pronta per fare figli, che non è adatta ad essere genitore. Non è che solamente perchè “da che mondo è mondo tutti fanno bambini” ci si sente in dovere di contribuire in modo distruttivo al sovrappopolamento. Rendiamoci conto che NON E’ obbligatorio fare bambini, soprattutto se si crede che si autoeducheranno, col tempo. E’ una cazz**a! I bambini devono essere educati da persone competenti e pazienti, che sanno – o per lo meno immaginano- a cosa vanno incontro.

Durante una delle crisi dei succitati pargoletti, ho sentito dire da un frugolo di non più di 5 anni “Va**a***lo”  (senza asterischi) alla madre che tentava di calmarlo; e  lei niente, nulla, non ha reagito, non gli ha detto niente. Ma ci rendiamo conto di cosa potrebbero diventare questi qui? Non sto ipotizzando futuri teppisti o assassini, no. Sto pensando che finiranno tutti in terapia, a raccontare, sdraiati su un lettino, che cosa li ha portati ad avere quel costante senso di insoddisfazione, quella mancanza di stabilità, quel non sapere cosa voglio…

Comunque spero di sbagliarmi.

Elly

Annunci

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...