Match di improvvisazione teatrale

Il teatro non è solo opera scritta. Non è un vacchio baffuto seduto in poltrona che fa esattamente quello che ti aspetti che faccia. Il teatro è vivo, è pulsante, è traboccante di vita.

Per noi che abbiamo scoperto (solo da un paio d’anni *sigh*) il teatro dell’improvvisazione, abbiamo capito quanto sia importante sostenere e partecipare a queste opere d’arte fugaci e preziosissime.

Seduti nelle nostre poltroncine di velluto rosso, con in mano una ciabattina di feltro ed il cartellino per i voti ci sganasciamo dalle risate per un’ora e mezza. Ci sono due squadre sul palco, c’è un giudice-arbitro e ci sono i punti. Ogni sketch è sorteggiato, il numero dei partecipanti variabile, l’argomento ed il modo di recitare, scelti sul momento. Il pubblico assiste alla scenetta, tira le ciabatte se gli attori non sono stati bravi (non succede quasi mai, infatti di solito si tirano all’arbitro), e poi si vota. Una serata piacevole e conviviale, un mandala umano, praticamente.

Qui di seguito inseriamo i contatti per sapere qualcosa di più a proposito di quest’arte:

Match di Improvvisazione

Mondiali di Improvvisazione

Buon teatro!

Annunci

9 thoughts on “Match di improvvisazione teatrale

  1. @giuseppevitale74:
    un “mandala umano” è l’immagine più evocativa che mi è venuta in mente pensando al match.
    Il mandala è una specie di preghiera celebrativa che si compone di miriadi di microdisegni fatti con delle sabbie colorate che, alla fine, dopo aver creato un’immagine globale e coloratissima, vengono soffiate via.
    In questo senso, il match d’improvvisazione è una creazione ti tante persone diverse (e colorate), che formano un bellissimo disegno sulla scena assieme a tante altre “persone sabbiolina”alla fine però non ti resta in mano nulla, se non la gioia di aver creato (ed assistito) a qualcosa di unico ed irripetibile, fugace e bellissimo, come un mandala.
    Questa mi sembrava l’immagine più evocativa da appiccicare all’idea del match di improvvisazione teatrale… è un po’ contorto ma nella mia testa funziona.
    Sei d’accordo?

  2. Pingback: Il fugace mandala umano « Teatro del Si

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...