questa sera NON SI RECITA “Mistero buffo”

di Dario Fo

con Paolo Rossi

Mistero buffo è un monologo la cui peculiaritàsi svela soprattutto nel linguaggio, reso in un mix linguistico che arriva a creare una neo-lingua fortemente onomatopeica, il grammelot che richiama i dialetti del nord Italia; una sorta di artificio linguistico utilizzato fin dal Medio Evo da giullari, attori itineranti e compagnie di comici dell’arte che recitavano nelle strade e nelle piazze usando intrecci di lingue e dialetti diversi.[…]

Studio per la povera gente

testi di Carolina De La Calle Casanova

regia di Paolo Rossi

compagnia BabyGang

musiche dal vivo Piccola Orchestra Fonomeccanica

con la collaborazione di Emanuele Dell’Aquila

consulenza drammaturgica Renato Gabrielli e Giorgio Finamore

Organizzazione Josephine Magliozzi e Jacopo Gussoni

Un’allegoria grottesca e musicale suddivisa in quadri, dove i protagonisti, la povera gente d’oggi, non salvano ne i buoni ne i cattivi, ma si schierano, rischiano e si spogliano davanti a tutti con lacrime e risate.

Uno spettacolo che parla della povera gente, gli unici protagonisti veri del buon e cattivo tempo della nostra società di ieri e di oggi. Attraverso diversi quadri i nostri protagonisti s’intrecciano, lottano, complottano per inventarsi un nuovo mondo possibile, dove vivere non significhi più sopravvivere. Una allegoria grottesca che non salva ne i buoni ne i cattivi, ma si schiera. Con lacrime e risate. Ah, dimenticavamo, essendo tutto questo Teatro Popolare, noi si può anche improvvisare…

Paolo Rossi e Carolina De La Calle Casanova

Eravamo un po’ delusi della scomparsa del “Mistero Buffo” dal cartellone. Volevamo così tanto vederlo che eravamo indignati dall’improvvisa sostituzione. Uffa uffa e riuffa!

Acciderbolina!

Accipigna!

Porc* pu***n*!

Studio per la povera gente però, si è fatto perdonare alla grande. Sul palco e tra il pubblico, annidati come acari, gli attori hanno portato in scena un’Italia tragicomica e musicale. Un teatro di pirandelliana memoria ci ha portato attraverso due temi molto sentiti in questo periodo: l’usura e la povertà sempre più diffusa; questo, però, non viene somministrato allo spettatore come una medicina amara, la piéce scava tra le pieghe più insondate di queste italiche situazioni per far emergere quanto di più comico sopravvive nella tragedia.  La compagnia coinvolge il pubblico portando sul palco storie vere e non, ballando con gli spettatori e dialogando con la gente in sala. Noi abbiamo avuto la sfortuna di veder salire sul palco un tizio che non sapeva nemmeno di stare al mondo (ma va beh…).

Ci siamo sbellicati dalle risate. Tutti i bravissimi attori, i musicisti, le situazioni, hanno creato un mosaico pulsante e caldo, come il teatro della vità è tutti i giorni.

Studio per la povera gente è per quelli che vogliono ascoltare con gli occhi.

Annunci

3 thoughts on “questa sera NON SI RECITA “Mistero buffo”

  1. Veramente uno spettacolo bellissimo interpretato da attori veramente ispirati che hanno coinvolto il pubblico in tutti modi… anche se in un caso potevano anche non coinvolgerlo! Al tipo voto 90: la paura!
    Durante il secondo atto “unico” (…unico perchè irripetibile, cit.) a mio avviso gli attori hanno dato il meglio lasciandosi completamente andare e creando un’atomosfera veramente particolare in cui, mentre gli spettatori erano costretti ad aggrapparsi a qualcosa per non cadere rovinosamente dalle sedie / sgabelli a causa delle convusioni per il troppo ridere (io mi sono schiantato contro il muro e non mi sono ripreso prima di 5 minuti!), venivano portati in scena spunti di riflessione presi vita di tutti i giorni ma difficili ed amari.

    E poi…uno spettacolo che continua a far parlare di se continuando a far ridere per le sue battute anche per tutto il dopo teatro e nei giorni sucessivi, non può che essere un bellissimo spettacolo!

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...