Amore e dintorni: la (mia) decisione di convolare a nozze

Quando viene pronunciata la parola “matrimonio” si viene fulminati  subito un’associazione di idee: tanti soldi e tutta la vita.

Tanti soldi perchè, si sa, i matrimoni italiani richiedono grosse cifre, anche se si tenta in tutto e per tutto di avere una cerimonia sobria. Il concetto di “tutta la vita”, invece,  viene riesumato dalla parte rettiliana del cervello che, di solito, fa scappare i maschi e sospirare sognanti le femmine.

Io e Andre non volevamo sposarci, non ci interessava.

Eravamo fermamente convinti che la nostra relazione dovesse essere libera dalle convenzioni sociali piccoloborghesi, che dovevamo sceglierci giorno per giorno e che non ce ne fregava nulla di una cerimonia che serve più ai parenti che a noi.

Anche perchè personaggi ben più autorevoli di noi avevano già ampiamente argomentato i difetti del matrimonio…

E’ curioso: nel gioco del matrimonio (un gioco che, per inciso, sta passando di moda) le mogli detengono tutti gli onori e invariabilmente perdono ogni singola malia. Oscar Wilde

jivhefveuvh

Il corteggiamento sta al matrimonio come un prologo divertente sta a una commedia noiosa. William Congreve

vnfrtgheurghweewurgh

Il divorzio è l’ammissione di una sconfitta. Come il matrimonio. Roberto Gervaso

jciwefjeiorgherg

Il matrimonio è un istituto meraviglioso, ma chi vorrebbe vivere in un istituto? Groucho Marx

fjirwjhwregwr

Il matrimonio è quell’istituzione che permette a due persone di affrontare insieme difficoltà che non avrebbero mai avuto se non si fossero sposate. Anonimo

fhcewuhwefu

Il matrimonio è come una trappola per topi; quelli che son dentro vorrebbero uscirne, e gli altri ci girano intorno per entrarvi. Giovanni Verga

Così siamo andati a convivere e tanto ci bastava.

E’ passato un anno, che meraviglia, che bello!

E’ passato un altro anno e, una strana paranoia ha fatto capolino nella mia mente.

Non riuscivo a sopportare l’idea che una questione puramente formale potesse impedirmi di stare con lui. Nel caso specifico che, una catastrofe naturale o un incidente, ci potessero separare e ci impedissero di andarci reciprocamente a trovare nella camera iperbarica dove uno di noi era ricoverato perchè non eravamo “formalmente” una coppia.

Lo so che è una caz****, lo avevo premesso che era una paranoia.

Quindi, con questo sfondo post apocalittico che mi frullava per la testa, ho chiesto ad Andre di fissare una data, visto che mi aveva già chiesto di sposarlo altre volte ma non avevamo mai pensato che potesse accadere veramente.

Gli ho spiegato le mie paranoie, lui ha sorriso comprensivo e mi ha accontentata.

Siccome non volevamo una festa pacchiana e non ci interessavano i regali, abbiamo deciso di sposarci in segreto. Abbiamo parlato a lungo dei luighi in cui potevamo convolare a nozze senza che nessuno venisse a saperlo: navi da crociera, paesi stranieri, etc. purtroppo restava sempre nebuloso il vincolo della validità quando fossimo ritornati in patria.

Così abbiamo optato per una città diversa da quella dove vivevamo in modo che le pubblicazioni non fossero visibili dalle persone che ci conoscevano qui e che potessero dire qualcosa alle nostre famiglie.

Macchiavellico ma funzionale.

 

Annunci

6 thoughts on “Amore e dintorni: la (mia) decisione di convolare a nozze

  1. Miei cari
    vi dico già che la questione pubblicazioni non ve la potete “sciacquare” con un semplice “ci sposiamo altrove”.
    Pensa che io mi sposerò nel comune di mia attuale residenza, e dovrò fare le pubblicazoni anche IN TUTTI QUELLI PRECEDENTI perché ci sono stata redidente per meno di due anni!
    Non credo che sia una regola che cambi da comune a comune (e da integerrima giurista non mi sono ancora documentata, che pirla!!!).
    Cmq
    approvo in pieno la scelta!
    io sono tipa che della cerimonia non m’è importato mai un fico secco
    ma nella tutela del partner attraverso quella firma ci credo eccome.
    Hai fatto bene a fare questi pensieri e avete fatto bene a prendere questa decisione
    è sinonimo di responsabilità e rispetto reciproco
    Non sono cose alle quale si può rispondere con un “eeeehhh ti preoccupi troppo, stiamo bene così”
    I miei complimenti e le mie felicitazioni!!!

    PS:
    ma scusa: i tuoi parenti / amici non leggono il blog???
    è curioso sai, le nostre emozioni ed i nostri pensieri messi a portata di mano di tutti e quelli più vicini non se le cagano nemmeno! ahahaahahahahaahahah

    baci!

  2. @ Cle: sono molto felice che anche tu concordi con la nostra decisione. Non avevo idea delle pubblicazioni nei diversi comuni di residenza… ma non credo che valga per tutti.
    Le cose non sono andate come scritto nel post, alla fine.
    Volevo parlare del matrimonio in tutte le declinazioni (che ho vissuto) e sono partita dall’inizio della storia. Ci saranno sviluppi interessanti…
    Se sei figlia degli anni 80 anche tu (e hai visto taaaanta TV quando eri piccola) saprai che la scritta in giapponese in basso a destra sta a significare che la saga continuerà. Voglio proprio raccontare tutto quello che mi è successo dalla decisione al compimento della storia, ti assicuro che non è poco.
    Comunque, grazie per le bellissime parole.

  3. Figlia dell’anno 1982 per l’esattezza
    ma scopro solo ora il sognificato di quella sigla così comune e così oscura fino ad’ora!
    Grazie per la delucidazione!

    Rileggendomi mi sono accorta di esser stata troppo scurrile
    sarà la tensione pre-esame
    di solito mi lascio andare così solo in momenti di rabbia!
    perdono per l’inzozzamento e grazie di averle in ogni caso ritenute “bellissime parole”
    😀

  4. Pingback: Amore e dintorni: “I miei sensi di ragno prudono” disse Spider-ma’ « 1000 BOLLE BLOG

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...