Domande (non sempre brillanti) che forse non avranno mai una risposta

Ok.

Devo assolutamente lanciare nell’etere questi dubbi che mi attanagliano.

E’ giunta l’ora di condividere con l’umanità  questo mio fardello di domand,e nella speranza che qualcuno -hey qualcuno, ci sei?- mi risponda, o quanto meno le condivida.

Se qualcuno di voi volesse provare a dare una riposta, anche solamente ad una piccola, minuscola, insignificante domanduccia, gliene sarei grata nei saecula saeculorum e forse la smetterei di tormentarmi con questioni cretine.

1- Cosa cantano, sotto alla doccia, le cantanti liriche?

1 bis- Cantano mai la pop music?

2- Perchè agli etero (ho detto agli, eh!) danno fastidio i gay? Mica vanno in giro a molestare le gente!

3- Perchè in Italia non fanno vedere i films in lingua originale con i sottotitoli? Lo sanno tutti che ridoppiando un film più della metà della “recitazione” viene uccisa dall’interpretazione del doppiatore!

4- Perchè i preti che insegnano religione nelle scuole pubbliche  percepiscono lo stipendio anche dallo Stato Italiano?

5- Perchè in vacanza la gente preferisce leggere i gialli?

6- Perchè, nelle biblioteche, non ti puoi portare da leggere un libro in bagno (mentre se prendi in prestito un libro e lo fai a casa tua sì)?

7- Il Ministro dell’Istruzione attuale, l’on. Mariastella Gelmini, manderà suo figlio in una scuola statale?

Spero che almeno un passante generoso, un pietoso essere umano, contribuisca a dipanare questa matassa di domande ingombranti.

Grazie passante, ripassa quando vuoi!

Annunci

9 thoughts on “Domande (non sempre brillanti) che forse non avranno mai una risposta

  1. 1. non lo so. So cosa NON canto io. E i vicini ringraziano per il mio silenzio.
    2. aggiungo una domanda: perché ai carnivori danno fastidio i vegetariani/vegani? Forse è un po’ la stessa cosa, no? Una mente più aperta farebbe bene a tante persone.
    3. condivido. In più vedere i film in lingua originale aiuterebbe a ripassare le lingue che si conoscono. Ma no, noi siamo troppo avanti!
    Se vuoi una risposta più seria, questa in realtà la so 😉 In Italia, a differenza degli altri paesi, il doppiaggio si è sviluppato come vera e propria disciplina artistica, rendendo famosi molti doppiatori. E’ per questo che si continua la tradizione di doppiare tutti i film.
    4. grrr… già.
    5. sempre meglio i gialli che gli harmony! 😉
    6. e perché se ti iscrivi da studente fuorisede alla biblioteca nazionale di Torino ti fanno firmare un foglio che ti vieta di portare i libri fuori regione, mentre se sei residente in Piemonte puoi portarli in vacanza dove vuoi?
    7. secondo me no, lo manda in un collegio svizzero.

    Non credo di aver dipanato la matassa, anzi ho aggiunto altre domande. Scusami! 😉

  2. Premessa: queste risposte sono vere e ironiche, sono i miei pensieri personali (non mi rompete la risposta 4..) e non voglio offendere nessuno (nessuno che non se lo merita…).
    Ironia ironia ironia

    1: non ne ho idea! o cose senza senso tipo “mmm mmm mmm mmmmm mmm” oppure.. boh
    1bis: secondo me sì.. che ne so, Katia Ricciarelli ce la vedo proprio!
    2: perché si sentono minacciati da una sessualità libera, non vincolata a identità sociali ma a impulsi primordiali. Molti, invece, è perché sono gay ma non lo ammettono.
    3: perché, da sempre, la nostra pigrizia ha fatto sì che nessuno volesse vedere un film e leggerne nel contempo i dialoghi. La nostra scuola di doppiaggio ha rubato attori al cinema e alla televisione, diventando la miagliore al mondo.
    4: perché siamo un popolo di schiavi della chiesa, del clero, del papa, dei cattolici.. di tutto ciò che di malsano e corrotto in una credenza religiosa. i patti lateranensi, il battersi il petto, le ginocchia che rumoreggiano in chiesa, i fiori, le pie laiche.. tutto ciò che c’è di esteriore (contrario all’intimità di una fede) è corrotto e, qui in Italia, portato alle estreme conseguenze.. schiavi, l’unica parola
    5: e perché li legge anche durante il resto dell’anno? no scherzo, sono gusti (ho la puzza sotto al naso della laureata in lettere…). faccio un pò di psicologia da 4 soldi: perché in vacanza la tranquillità e l’assenza di vita vera e cruda ci portano a rilassarci troppo?? (ma chi se rilassa!)
    6: perché i bagni sono sporchi, piccoli, stretti come la mentalità di certi regolamenti
    7: non ce lo manda a scuola! l’ignoranza è ciò che manda avanti il mondo.. guarda lei..

    Bellissime domande, bellissimo post… ti prego, continua, fanne altri così.. ma sai che divertente rispondere e chiacchierarare???

  3. Premesso che condivido al 100% le risposte di Donatella, specie quelle sulla chiesa, provo a dare anch’io le mie risposte:
    1) non lo so, ma da come me le immagino secondo me non cantano, e non fanno la doccia ma il bagno, con tanto di schiuma e paperelle
    2) Cantano sempre pop music, tranne quando lavorano
    3) In Italia sono pochissimi a conosce l’italiano, figuriamoci un’altra lingua….
    4) I preti non dovrebbero ricevere soldi da nessuno, non dovrebbero insegnare a nessuno, e nessuno dovrebbe averci a che fare
    5) In vacanza la gente legge i libri di Moccia, che non sono gialli, sono Horror puro!
    6) Ma voi andate in un bagno pubblico con un libro? e come fate? Io non appoggiandomi alla tazza non riuscirei a leggere
    7) Come Donatella!

    Grande Elly, bellissime domande!!

  4. Che soddisfazione vedere tante belle risposte così ben argomentate! Grazie mille… e ora:
    @ Mamma Vegana: mi è piaciuta molto la tua domanda carnivori VS vegani. Molto interessante e poi… un commento alla risposta 5: è proprio vero, anche se quello degli Harmony è un mercato che non conosce crisi.
    @ Donatella: bellissime intuizioni (e di conseguinza risposte). Sei laureata in lettere?! Che invidia, devi essere una cultrice della buona letteratura, allora!
    @ Sara e Benna: precisazione della domanda 6: intendevo perchè non si può andare nei begni della biblioteca con un libro che prendi da uno scaffale della biblioteca, giusto per espletare il tutto. Era un po’ macchinosa forse ho lasciato troppi sott’intesi!

  5. grazie Elly, belle domande (ne vogliamo ancora però!).. più che altro la passione per la lettura mi ha fatto scegliere la facoltà (più inutile del mondo) di lettere… cosa stai leggendo tu ora? (mi piace sempre farmi i c.. avoli delle persone e sapere cosa leggono! prima o poi qualcuno, sul treno o autobus, mi ucciderà!)

  6. @ Donatella: Ho finito da pochi giorni “L’amante di Lady Chatterley” di Lawrence ed ora mi sto dedicando a “Bar Sport” di Benni. Di solito alterno libri “pesi” a letture più leggere… comunque se vuoi darmi qualche consiglio li accetto più che volentieri… magari guarda la mia libreria virtuale su anobii, la troverai nella colonna di destra, verso il basso!

  7. 1) – 1) bis Secondo me cantano “uacciuariù”!
    2) Per ignoranza, non solo non vanno a molestare gli etero, i gay, ma non sono nemmeno contagiosi (notiziona!!)
    3) Vedi “uacciuariù” (interessante la spiegazione vera!)
    4) Non lo so, ma se gliene avanza uno di stipendio, io lo prendo volentieri (mi ricordo ancora “l’atto di dolore”, credo di avere pieno titolo per essere pagata dalla chiesa!)
    5) Sicura che leggono? o, sotto gli occhiali, dietro un libro giallo, non si nasconda una bella ronfata!?
    6) Ma veramente non si può??????? 😉
    7) Non lo voglio sapere, ma so che la Marystar ha scritto un libro di favole!

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...