Vi state ancora chiedendo quanto conti l’arte nella nostra vita?

C’è chi considera l’arte figurativa (in generale) come una perdita di tempo, una cosa inutle, che non produce niente e per questo è solamente un  accessorio alle nostre ricche e prepotenti vite da ventunesimo secolo.

Questo mi fa molto inca**are.

Per chi condividesse questa limitata visione del mondo o che volesse ancora una volta avere la riprova che quanto sopra scritto sia una bestemmia, può quardarsi questo spezzone de “La presa di potere da parte di Luigi XIV”. Credo che ci sia molto su cui riflettere, ancora oggi.

Il film, per chi non lo sapesse, è di Rossellini.

Lo so, a volte sono pedante con queste manifestazioni di ignoranza ma proprio non mi vanno giù. Mi fanno star male. Mi fanno tristezza. E pensare che, se non fosse per l’arte e la filosofia saremmo ancora tutti con addosso le mutande di gatto a mangiare radici. Una massa di persone senza speranze e senza possibilità di migliorare. Comunque… guardatevi il filmato e fatemi sapere cosa ne pensate, aspetto i vostri commenti!

kkkkkkkkkkkkkkkkkk

A me ricorda molto, forse troppo, l’ultima stagione politica italiana. Non trovate anche voi delle analogie inquietanti?

Annunci

5 thoughts on “Vi state ancora chiedendo quanto conti l’arte nella nostra vita?

  1. bhè, a parte che non ho nulla in contrario a mangiare le radici…caso mai le mutande di gatto, quelle non mi donerebbero particolarmente…Approvo al 100% le vostre considerazioni sull’ignoranza della gente. Spesso mi sono trovata a litigare con chi sosteneva “sono buono anch’io di fare due righe così, mica è arte quella”… o con chi è convinto di essere colto perchè legge i best seller, o un appassionato di cinema perchè ha visto tutti i film di Vin Disel. L’ignoranza va combattuta, e voi lo fate benissimo con il vostro saper scrivere in modo ironico, immediato e intelligente (o con le foto di Andre!).

    Molto illuminante il video, quel film non l’ho mai visto.

  2. Io non avevo mai visto questo film, ma credo che lo cercherò per vederlo per intero.
    Certo le strategie del potere hanno analogie inquietanti con quelle adottate dai -diciamo così, tra virgolettone- “politici” attuali.
    Io credo che arte sia qualunque manifestazione del nostro corpo, delle nostre mani, dei nostri sensi. Credo che arte sia un po’ tutto quello che facciamo. Ma sono convinta che forme altissime di arte siano nel teatro, nella musica, nella pittura e in tutte quelle attività che si cerca di zittire e di oscurare, e lo si fa perchè si vogliono riportare le coscienze e le persone su dei binari ben definiti. L’ignoranza sta in chi, a livelli più bassi, asseconda questo atteggiamento. Dai livelli alti che invece tagliano qualsiasi fondo per l’arte e per la cultura, beh, lì più che ignoranza c’è sprezzo e paura. almeno, questa è l’idea che mi son fatta.

  3. @ Sara: grazie per i complimenti! Sei davvero super gentile… per i link 7, lo faremo, stai certa!
    @ Herbs: ci troviamo d’accordo con te, grazie per aver condiviso con noi le tue idee, ci piace sapere il punto di vista degli altri!

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...