Corso di scrittura autobiografica ed esami tossicologici

memoria

Qualche volta, nella vita, capita di essere coinvolti in progetti a cui non avremmo pensato di partecipare. Quello che è successo a me la scorsa estate. Una bella mattina di giugno mi telefona una mia amica e mi fa: “Ti vorrei invitare alla presentazione di un progetto di scrittura collettiva, dato che hai appena pubblicato In territorio nemico ci terrei tantissimo che venissi!”

Così, mossa da curiosità mista a scetticismo (sentimenti che nel mio super io viaggiano sempre a braccetto) arrivo al luogo del rendez-vous e mi accomodo per ascoltare questa presentazione.

Da questo momento in poi le cose mi sfuggono di mano e non ho più nessunissimo controllo sugli eventi.

Nel giro di poco mi trovo iscritta a questo progetto/partecipo ai seminari/produco scritture//.

Non chiedetemi di più, perchè non saprei spiegarvelo. L’esame tossicologico ha comunque escluso una implicazione di sostanze stupefacenti.

Alla fine della fiera ho composto alcuni brani che, rispolverati questa mattina, mi sono apparsi incredibili. Le produzioni di cui vi parlo sono state create in dieci minuti di orologio avendo ottenuto semplicemente il titolo (ad esempio: “se fossi un ortaggio”). Ecco, quindi uno dei brani. Nel caso specifico dovevo comporre un testo scegliendo tra questi due input: “La memoria è” oppure “La memoria è come…” noterete una sottilissima differenza tra i due, ebbene, questa differenza nel momento in cui cominciate a rifletterci, vi lascerà sorpresi.

La memoria è un animale selvatico: indomabile e bellissimo, letale, con occhi ambrati.

Non sai mai cosa aspettarti da lui: ti arriva addosso all’improvviso, senza lasciarti via di scampo e così sei costretto a guardarlo in faccia ed a fare i conti con la sua possenza.

Anche se scappassi, se andassi nel posto più distante, isolato, sterile della terra mi troverebbe per farmi fare i conti con chi sono. Ma credo che sia giusto così, alla fine. Ignorarlo o addomesticarlo ne ucciderebbe la purezza o lo slancio vitale.

Quindi ben vengano queste aggressioni, queste ferite che mi lasciano senza fiato, che mi fanno palpitare. Senza memoria non sarei nulla.

Annunci

One thought on “Corso di scrittura autobiografica ed esami tossicologici

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...