L’anno del Cavallo

Come ogni anno, il mio Blog raccoglie un post su cosa e quanto mi ha portato qui, oggi.

Se mi guardo nello specchio, con il tempo che é passato, sono solo un po’ più ricco, più cattivo ed invecchiato.

No, non sono d’accordo con Masini. Se mi guardo nello specchio, dopo questo strano anno mi trovo molto invecchiata, ricca esattamente come prima, ma molto molto molto più sorpresa.

Una cara amica mi ha detto che, secondo il calendario Cinese, questo 2014 corrispondeva all’anno del Cavallo. Un anno nel quale tutto cambia in continuazione, non si hanno certezze, tutto quello che si ha e che si sa viene messo in discussione. Credo che non ci sia nulla di più vero. Un anno pazzo, che sta per terminare.

Dato che, pero’, non ho voglia di scrivere un post nel quale mi dilungo e faccio prolificare le mie (già troppe) perturbazioni mentali, ho deciso di compilare una classifica. La mia classifica di eventi e persone per il 2014.

Ladies and Gentleman, Le(lly) categorie ed i rispettivi vincitori per l’anno 2014 sono:

1- per la categoria RIVELAZIONE e SORPRESE: vince inaspettatamente e (aggiungerei), contro ogni aspettativa…

il genere umano!

Per la sua tenacia nel sopravvivere alle avversità, per il suo attaccamento alla vita, per la sua travolgente passione, per il trovare sempre e comunque una via d’uscita anche quando tutto sembra perduto.

2- PAROLA dell’anno: la parola che questo anno ha definito tutte le situazioni nelle quali mi sono trovata é…

strano!

Con tutti i sinonimi, le variazioni e le traduzioni del caso. L’ho detta talmente tante volte che credo di averla consumata.

3- momento MIGLIORE 2014:

quando sono stata assunta per i miei meriti e le mie capacità, qui. A Bourges.

4- momento PEGGIORE del 2014:

Vivere col terrore che il Dottr Bogart non mi riconoscerà, una volta tornata a casa.

5- una cosa LASCIATA nel 2014:con piacere posso dire che ho lasciato…

una situazione lavorativa orrenda e debilitante

6- una cosa TROVATA nel 2014: strano (ma va?!) perché non l’avevo cercata.

Il perdono verso me stessa: per quello che ero e che sono adesso.

7- Il PERSONAGGIO 2014: Non so bene ancora dove voglia andare a parare ma é innegabilmente interessante…

Putin

8- Il mio LIBRO del 2014: Un manuale, più che un romanzo di narrativa. Un tesoro prezioso.

“On Writing” di Stephen King

9- La mia CANZONE dell’anno:Dopo averla ascoltata la prima volta (grazie ad una parodia del video di Sia sul Saturday Night Live) non é più potuta uscire dalla mia testa. Un tarlo. Una goccia cinese!

“Chandelier” di Sia

10- Il mio FILM del 2014: Questa si che è una categoria tosta! Difficile, difficile, difficile!!! Credo comunque che il vincitore sia:

“La mafia uccide solo d’estate” di Pierfrancesco Diliberto

E voi?! Classifiche ne avete fatte?!

Annunci

2 thoughts on “L’anno del Cavallo

  1. Non ho fatto nessuna classifica, in fondo tutti gli anni sono uguali; danno qualcosa e tolgono qualcosa … e va bene così!
    Tanti auguri di buon Natale.

  2. Per me nessuna classifica, non ho mai avuto confidenza con le classifiche. La tua mi sembra decisamente originale! Del resto non ci si poteva aspettare diversamente da te, personcina interessante… Mi sembra anche il post giusto per lasciati i miei auguri per un buon nuovo anno! 🙂
    Un abbraccio e arrivederci tra un post e l’altro!

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...