I wanna be… a millionaire!

Certe volte ho pensato a cosa farei se diventassi milionaria. Mi sono ritrovata ad immaginare dove e come spenderei i soldi se ne avessi. Se ne avessi davvero tanti, cioè.

Beh, a discapito di tutto quello che ci si può immaginare, ho fatto delle ipotesi molto “campagnole”. Non credo sia un male in realtà, forse mi dispiace solo il fatto che “le ragazze normali” avrebbero altre esigenze, e io (continuo) a non essere tra queste. Forse sembrerà un elenco stupido ma, dato che è il mio elenco, ne sono molto orgoliosa.

Ecco cosa farei se avessi un milione di €uro:

  • Comprerei ad Andre un bellissimo regalo (scelto da lui)!
  • Comprerei i DVD che mancano alla nostra videoteca (inclusa qualche serie TV).
  • Comprerei i libri che mancano alla mia libreria, magari in versione “copertina rigida”.
  • Manterrei più gagliardamente la mia passione per i fumetti.
  • Andrei a vedere al cinema tutti i film che mi interessano (continuando ad evitare i week end ed i festivi per sovrappopolamento di bimbi minkia e, più in generale, di gente che si ingozza al cinema).
  • Abbonamento a teatro vita natural durante.
  • Forse prenderei una donna delle pulizie. Non sono sicurissima di questa cosa però. Secondo me le pulizie domestiche contribuiscono a mantenerti in contatto con la realtà.
  • Metterei dei soldini da parte.
  • Farei dei viaggi i cui biglietti aerei sono troppo costosi per le mie attuali tasche. Ma solo voli di bandiera perchè la Rayan mi ha già inc**ata una volta col bagaglio e ho dovuto sborsare una cifra per avere di che vestirmi a Londra.

kkkkkk

kkkkkkkkkkkkk

Ecco, tutto qui.

Ovviamente continuerei a lavorare (perchè mi piace un sacco e perchè mi annoierei a stare a casa senza far nulla).

Come potete osservare, dalla lista manca la voce “darei in beneficenza a…” l’unico motivo per cui non appare è che credo che fare beneficenza sia una scelta personale e privata, da non ostentare all’interno di una stupida lista immaginaria.

Delusi? E voi, avete mai pensato a cosa vi piacerebbe fare con un milione di Euro?

Annunci

Wanna be… medico in 26 episodi!

E’ proprio vero che non si finisce mai di imparare. La verace rivelazione di De Filippo, però, non si sarebbe mai aspettata una notizia del genere: è giunta dagli USA la singolare idea delle scuole della Louisiana che hanno richiesto al loro Governatore di creare una legge che permetta di sostituire le ore di scienze (nelle quali si studia l’evoluzione dell’uomo) con lezioni alternative riguardanti il creazionismo.

Per creazionismo, se le vostre reminescenze di Dottrina sono arrugginite, si intende quella branca religiosa per cui, l’uomo, è giunto sulla terra così com’è oggi e non ha subito nessuna evoluzione nel corso dei secoli. Ora ci spieghiamo meglio Adriano Celentano.

Dare ancora ragione a queste idee è come se, praticamente, supportassimo le  ragioni  che hanno portato Galileo ad abiurare le sue scoperte nel campo dell’Astronomia, che hanno bruciato un sacco di gente sui roghi e che hanno tentato, per secoli, di rallentare le scoperte scientifiche che oggi ci salvano la vita. Se guardassimo solo le conseguenze delle nostre azioni allora concordo con i creazionisti, NO, non ci siamo evoluti per niente, se dopo migliaia di anni siamo ancora qui a discutere di queste baggianate.

Negli USA la nuova strategia creazionista si fa pericolosa
In Louisiana la nuova strategia creazionista sta portando i suoi frutti: la Camera e il Senato dello stato hanno approvato la proposta di concedere agli insegnanti la possibilità di utilizzare materiale didattico alternativo, allo scopo di poter presentare critiche anche di carattere religioso alla teoria dell’evoluzione. Ora si attende solo la firma del governatore […]
Nel sito web della “Louisiana Coalition for science” si possono trovare tutte le informazioni su quanto sta avvenendo nella Camera e nel Senato di quello stato USA, dove con percentuali vicine al 100% si approvano leggi che aprono la strada all’utilizzazione a scuola di materiale informativo non adeguato per presentare le ipotesi alternative (o meglio le critiche) rispetto alle scoperte della  scienza occidentale; come si può immaginare questo riguarda in particolare il problema dell’evoluzione biologica.Certo in Louisiana queste iniziative si realizzano più facilmente, dato che il governatore, uno dei possibili vice del candidato repubblicano McCain, è un accanito sostenitore di queste battaglie contro la scienza, come racconta il New York Times. La legge è stata approvata il giorno 12 giugno alla Camera e, a causa di lievi modifiche, è ritornata al Senato, dove comunque ha avuto l’approvazione del … 100% dei votanti (36-0). Ora la legge è sul tavolo del governatore che, pur avendo avuto una formazione anche in genetica, probabilmente la firmerà, nonostante l’appello del suo vecchio professore di genetica.

Interessante, non c’è che dire.
Grazie a queste notizie meravigliose ho deciso che anche io, finalmente, realizzerò il mio atavico sogno: diventerò un Medico!
Grazie a questo nuovo sistema di apprendimento, alternativo alla vecchia ed ammuffita idea di Università, diventerò Dottore in medicina e, se mi gira, prendo anche la specializzazione in chirurgia, tanto basta raccogliere i fascicoletti e completare l’omino di plastica.
Elly

I wanna be… Barbie 2, OVVERO: è facile come sparare sulla croce rossa

La mamma mi ha sempre detto che è molto brutto gioire delle disgrazie altrui. Infatti un po’ mi vergogno a scrivere questo post; purtroppo per la mia mamma però, la voglia di prendere per il c**o la Barbie è maggiore del mio senso di vergogna.

Tanto tanto tempo fa, ho scritto un post su Barbie che, ancora oggi e con molta soddisfazione, riscuote successo. Sono molto felice, ora però, è giunto il momento di dare il colpo di cesello finale. Avevamo lasciato la Barbie al suo infausto destino: lei, gioiosa stellina dell’occidente rampante, si era ritrovata sproporzionata e senza amici, scioncata e triste. Niente da dire, se l’è cercata di brutto. Bisogna sapere, però, che nella sua cameretta rosa shocking, non ha desistito al suo progetto di conquista del mondo… non sa farsi una ragione del suo essere offensiva per il genere femminile e, per questo, insidia ancora le menti delle giovanissime.

Tramite chat.

barbiegrassaLe prove a cui l’ha messa davanti la vita sono state fallite miseramente, ed ora, porta su di sè i segni della sconfitta: fame nervosa,  assenza di manicure e gatti, molti gatti.  Dalla sua cameretta, raggiunge via computer le giovani e sensibili menti delle bambine moderne, spacciandosi per bambola vincente e descrivendosi così:

> ciao. sono alta bionda e ho gli occhi azzurri, lovvo tutto il mondo!!! Vuoi essere mio amico/a?

Attenti, controllate i vostri figli, questa bambola potrebbe trascinarli senza via di salvezza in un mondo glitterato e rosa shocking!

barbie obesa