Teru bozu VS il terrible Amefushi

Il Teru bozu è un amuleto di origine giapponese da attaccare fuori dalla finestra per far cessare la pioggia e scacciare Amefushi, il demone del temporale.

Siccome piove ininterrottamente ormai da tre giorni, ho pensato di attaccarne uno anche al nostro blog, non si sa mai… quando si espone il Teru bozu (teoricamente fuori dalla finestra) c’è da recitare una filastrocca -il cui termine corretto è warabe uta-, dopo evere applaudito un paio di volte per attirare l’attenzione degli spiriti.

Teru Bozu by Elly

Teru Bozu by Elly

Teru Teru Bozu, Teru Bozu, portami il sole domani
Se il cielo sarà sereno come lo sogno ti regalerò un campanello dorato.
Teru Teru Bozu, Teru Bozu,portami il sole domani
Se ascolterai le mie preghiere ti donerò del sake dolce,
Teru Teru Bozu, Teru Bozu portami il sole domani
Se sarà nuvoloso ti staccherò la testa.

Amefushi in realtà non è cattivo, ha solo bisogno di sentirsi accettato dagli altri bambini con i quali vorrebbe giocare, ma visto che porta la pioggia viene sempre allontanato. Per questo, si vendica facendo dispetti a chi lo ha cacciato. Quindi vi serve un Teru bozu.

Come fare un Teru bozu: Il Teru bōzu viene costruito ricoprendo un oggetto sferico (che costituirà la testa) con della stoffa o della carta bianca, che viene fissata con un nodo fatto sotto la testa. Di seguito, si disegnano occhi, naso e bocca. Va posizionato fuori la finestra, appeso ad un ombrello  o in altre maniere. il Teru bōzu spaventerà  l’Amefushi e il sole tornerà a splendere. Se fa il suo dovere, ricordatevi di fargli un regalino.

Elly

Annunci

Shogun

Tra i tanti – e bellissimi- regali di Natale che mi ha fatto Andre, c’è stato il cofanetto della serie TV Shogun. Cinque dvd da due ore ciascuno di sapore Giapponese e un po’ retrò. Chi non avesse idea di cosa parla la serie può già intuire qualcosa dal titolo: è una storia che parla di Giappone medievale, di samurai e di bushido. L’unica cosa che mi aveva trattenuto dal comperare personalmente la serie era stato il protagonista: Richard Chamberlain, lo stesso de Uccelli di rovo. Lo so, ero troppo piccola per avere visto Uccelli di rovo quando uscì in televisione, il problema è che mia madre mi ha diffusamente raccontato il contenuto nel corso degli anni e devo dire che non mi attira per niente. Mi sono fatta l’idea che sia stato uno sceneggiato per donne dagli istinti repressi e frustrati…

Uccelli di Rovo

Uccelli di Rovo

Beh, a parte questa doverosa digressione, Shogun è una gran bella storia. Tratta dal romanzo di James Clavell che decise di ricavane una mini serie TV, con la regia di Jerry London, dopo il successo che negli anni ’70 aveva ottenuto Radici,  la prima mini serie TV in assoluto. La vita di James Clavell è stata costellata di terribili avventure e sorprende moltissimo che, alla fine di queste, abbia scritto un romanzo pro Giappone.

Shogun, cofanetto DVD

Shogun, cofanetto DVD

Shogun è meraviglioso e, devo dire, Richard Chamberlain si fa perdonare di essere stato Padre Ralph. Ambientato totalmente nel Giappone del XVII secolo, con costumi, scenografie e attori straordinari tra cui Toshiro Mifune, Shogun rappresenta la vita e la cultura giapponese senza compromessi e senza spiegazioni ridondanti. La parte geniale di tutta l’opera risiede nel fatto che le battute recitate dagli attori giapponesi (in giapponese, è ovvio) non siano state sottotitolate o ridoppiate proprio per immedesimarsi ed empatizzaare col protagonista, totalmente digiuno di Giapponese e cultura Nipponica.

Elly