Spitty Cash: “sono pronto a rubare il posto a Trucebaldazzi con il mio rap del ghetto”

Solo da pochi mesi The King of hardcore Rap, Mr. Trucebaldazzi (di cui avevamo parlato in questo  post), ha spopolato le classifiche di mezzo mondo.

Da troppo poco tempo il pianeta sta tentando di ristabilire gli equilibri dopo la dirompente forza lirica di Re Truce, e già un altro rapper gli insidia il primato. Non c’è pace sulla vetta.

Spitty Cash, con questo video “Difficoltà nel ghetto” dalla forza dirompente, si è imposto sulla scena rap in modo preciso e puntuale lasciando tutti a bocca aperta. Converrete con me che questo giovane talento rischia di insidiare il primato di Trucebaldazzi. Dovete stare attenti, voi borghesi benpensanti, a questi giovani ghepardi che insegnano alla gente come stare al mondo. I loro pezzi stanno conquistando sempre più  fedeli e non hanno paura di dire quel che pensano. Ecco alcuni commenti a caldo dopo l’uscita del video di Spitty Cash:

” hihihihihihi!!!! Maccheeè un’intervista? Hihihihihi! Spitty ti amooooooooo!” (Clara, 37 anni, Docente Universitaria)

“Cioè… paura. Cioè non ho parole. Cioè!” (Franco, 61 anni, Coltivatore Diretto)

“E’ bravissimo. I suoi testi, le basi, tutto. Lo adoro!” (Laura, 17 anni, studentessa)

“Spitty Cash è il mio nuovo idolo, ho attaccato il poster in casa, sul letto, e tutte le sere lo guardo e spero di diventare come lui…!” (Antonello, 45 anni, Ingegnere Siderurgico)

“Ma che figo è?Ma lo hai guardato bene? Con quello sguardo… una calamita!” (Eva, 26 anni, Pornostar)

“Spero che facciano un film sulla sua vita!” (Mariacristina, 50 anni -ma non li dimostra-, Sindaco di Abbuegrasso)

“Non mi interesso di rap, lo trovo abbastanza noioso, preferico la classica. Mozart, Lizst, cose così. Ma se ascoltassi il Rap, Spitty Cash sarebbe la mia prima scelta.” (Maurizio, 17 anni, studente)

La Gazzetta del Rapper suburbano,Gennaio 2012

E’ proprio il caso di dirlo: Spitty mette d’accordo tutti e tutte. Ma, come sempre, c’è già qualche buontempone dalla risata facile che crea vignette satiriche sul fenomeno del momento.

kkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk

C’è poco da ridere buontemponi. Provateci voi a scrivere come Spitty.

Speriamo che questo talento non sia una cometa e che resti il  più a lungo possibile sulla cresta dell’onda. Vai Spitty!

E voi, chi preferite? Il duro rap metropolitano di Trucebaldazzi o la feroce critica sociale di Spitty Cash? Fateci sapere al più presto perchè dobbiamo farci stampare le magliette.

TruceBaldazzi king of hardcore rap

Quest’uomo incarna -è proprio il caso di dirlo-la nuova frontiera del Rap metropolitano.

Un artista  che proclamare tale sarebbe un eufemismo.

Signore e Signori, Ladies and Gentleman…

TRUCEBALDAZZI, autoproclamatosi King of hardcore Rap!

Se non avete ancora sentito nessuna delle sue Hit o vi siete persi i suoi video, rimediate ora cliccando sul titolo di questo pezzo:  “Vendetta Vera”.  Oppure, se volete il vero Rap di strada e vi sentite pronti cliccate su “La mia ex-ragazza”.

Ascoltate bene. Sentite che liriche dure, pesanti, pulsanti di un disagio sub urbano. I pezzi di Truce “King of hardcore Rap” Baldazzi sono brani da ascoltare solo se si ha una chiara idea del mondo. Una visione d’insieme che non ha paura di criticare le miserie umane.

Le basi, i testi, i video, sono frutto del lavoro di chi non si tira indietro davanti alle sfide di questo paese, che vuole guardare tutti a testa alta e che non vuole piegarsi alle regole borghesi di questo mondo infame. Nel suo cd “La vita è proprio una merda” Trucebaldazzi fa una critica feroce delle miserie umane, degli stereotipi nei quali tutti dobbiamo e vogliamo rientrare per far finta di essere felici. Questo nuovo guru del rap non le manda a dire!

Che altro aggiungere se non che ho già comprato il cd? Me lo sparo tutte le mattine mentre vado a lavorare in macchina, lasciando che la verità di Truce mi apra gli occhi e mi permetta di diventare una persona migliore.