Inglorious Bastards

Per leggere questo post bisogna partire dal presupposto che non si può sapere tutto, anche se un argomento ci appassiona. Nel nostro caso, il cinema, continua a rivelare inaspettate sorprese, soprattutto perchè abbiamo ancora la voglia di stare ad occhi spalancati a guardare il treno che ci viene addosso.

Pochi giorni fa siamo andati ad assistere alla proiezione di Quel maledetto treno blindato e cioè, alla pellicola da cui il magico Tarantino ha ispirato i suoi Inglorious BastErds; il regista, Enzo G. Castellari dopo la prioezione, ha svelato alcuni segreti che riguardavano il suo lavoro e della sua collaborazione con Quentin, amante viscerale del suo lavoro. E’ molto strano pensare che un italiano abbia potuto generare un fenomeno così grande, e pensare che qui Castellari aveva potuto girare solamente film di serie B. Strano, di solito l’Italia valorizza un sacco i suoi artisti…

Il titolo originale del film, come si evince dal filmatino, era effettivamente Inglorious Bastards che stranamente in italiano è stato distribuito con il titolo Quel maledetto treno blindato.

“Sapete… quando un titolo è bello è bello. Per sapere se funziona ci sono solamente due reazioni possibili. Proviamo con questo:

Inglorious Bastards… me’ cojoni!

Quel Maledetto treno blindato… e ‘sti cazzi?

non c’è da supirsi che in Italia non abbia avuto molto successo.”

E. G. Castellari

Effettivamente… ci credo che Tarantino abbia solamente storpiato la A di Bastards. Stranamente però questa volta la distribuzione italica non ha messo mano al titolo, e te lo credo, con quello che ha fatto incassare… me’ cojoni!

Ora qualche chicca a proposito della pellicola originale:

  • verso la metà del film una legge italiana (la pellicola si stava girando nella campagna francese dietro al grande raccordo anulare) proibì l’uso delle  armi vere sui set, per questo la scena dell’assalto al castello è stata bucolicamente risistemata ad hoc. Vedere per credere!
  • Quentin Tarantino conosce tutte le battute del film a memoria e, per complimentarsi con un amico gli dice “Inglorious Bastard!”.
  • Sempre Tarantino ha costretto tutti i suoi amici a vedere la pellicola di Castellari, fornendo copie su VHS.
  • Castellari ha un cammeo nel film di Quentin, fateci caso, è l’unico nazista abbronzato.
  • Nella versione originale del 1978 sono state utilizzate moltissimi plastici miniaturizzati inseriti nell’inquadratura “reale”.
  • La versione statunitense del film di Castellari è stata interamente curata da Tarantino.
  • La parte in italiano recitata da Christoph Waltz è stata provata tutte le sere per tre settimane  con Castellari per imparare la pronuncia perfettamente.

Ora il regista italiano sta per uscire con  Caribbean Basterds, una pellicola di guerriglia urbana con una spruzzatina di Arancia Meccanica e un tocco di Bastardi senza gloria. Staremo a vedere se in patria avrà fortuna… forse stavolta non gli cambieranno il titolo!



Annunci

One thought on “Inglorious Bastards

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...